Lavori recenti. Palazzo ceramico.

Progetto di riqualificazione del Palazzo Ceramico di Caltagirone.

Uno dei lavori più significativi all’interno del Palazzo Ceramico è stato la realizzazione del progetto di adeguamento e allestimento del Museo della Ceramica Contemporanea di Caltagirone. Lo scopo del progetto non è solo la riqualificazione dell’immobile destinato a usi di arte contemporanea dal punto di vista infrastrutturale, ma anche la realizzazione di eventi artistici e culturali in grado di attrarre un maggiore pubblico turistico a Caltagirone.

energieUno degli obbiettivi è la realizzazione di un impianto a pannelli solari fotovoltaici, in grado di poter sfruttare energia solare, una risorsa pulita, rinnovabile, oltre ad essere inesauribile, per il riscaldamento degli ambienti interni al Palazzo.

Rispondendo alla domanda di “democratizzazione” dell’arte e della cultura, sfruttando sempre più ampia diffusione di tecnologie innovative che caratterizza la società moderna, il progetto propone nuove strategie di valorizzazione e fruizione dei beni culturali. In questa occasione si realizza un completamento funzionale degli allestimenti museali, attraverso un uso ampio delle attrezzature Information Communication Technology. espositore multimedialeEsse consentono infatti di predisporre contenuti multimediali ed interattivi idonei a soddisfare le differenti esigenze delle varie fasce di utenti. La presenza di display, posti a fianco delle opere esposte, trasmettono le varie informazioni storico artistiche dei pezzi d’arte. Tale metodo di comunicazione permette a tutte le fasce di età e a tutti i diversi soggetti, fruitori del museo, di recepire in modo semplice, immediato e piacevole tutte le informazioni relative alle opere, suscitando anche un fenomeno di attrattiva anche su opere che non hanno rilevanza nazionale e sconosciute al grande pubblico.

E’ di fondamentale importanza associare alla presenza delle nuove tecnologie di comunicazione (ICT) anche una struttura capace di produrre i contenuti da presentare. Proprio in quest’ottica è significativo lo sforzo che il progetto pone sugli strumenti di produzione dei contenuti multimediali, rappresentando un unicum nel panorama siciliano. Infatti, appare ormai pacifico che ogni museo si predisponga ad avere le attrezzature necessarie a garantire la multimedialità, mentre risultano deficitari gli sforzi compiuti nel produrre in loco i contenuti da proiettare e da rendere fruibili in modo interattivo. Spesso, quindi, a fronte di attrezzature all’avanguardia, con modalità di erogazione dei contenuti sia sequenziali che interattivi, esse rimangono utilizzati in modo marginale per mancanza di contenuti multimediali adeguati allo scopo. Pertanto, l’obbiettivo del progetto è quello di realizzare un laboratorio scenografico multimediale per la registrazione audio, video, centro regia e post-produzione audio/video con server per display remoti, e gestione dei contenuti da sala regia, gestibile anche da remoto, con trasferimento dei contenuti multimediali su scelta diversificata di display da azionare, nonché con la possibilità di generare anche effetti audiovisivi.   

Tra gli obbiettivi del progetto è presente anche lo spostamento dell’attuale server dati ad un piano intermedio al fine di poter facilitare la ricezione e lo smistamento dei dati delle varie attività, presenti all’interno della struttura museale.

Una parte di rilevante importanza del progetto, che permetterà di creare condizioni di climi indoor ideali al pubblico in ogni mese dell’anno è la realizzazione della copertura mobile dell’atrio del Palazzo Reburdone (Palazzo Ceramico) e completamento funzionale impianto di riscaldamento e condizionamento, attraverso l’associazione dell’impianto fotovoltaico ad un generatore di corrente elettrica mediante geometria.

banner_biennale2015Organizzazione e gestione della “Biennale della Ceramica Siciliana” è stato un notevole investimento nello sviluppo economico del contesto territoriale siciliano in generale, e caltagironese in particolare. Nonostante una difficile situazione economica e finanziaria generale della pubblica amministrazione, l’evento ha rappresentato un momento straordinario di crescita del comparto artigianale del settore ceramico. Oltre a rappresentare l’avanguardia della produzione artistica contemporanea, ha consentito alle nuove leve di sperimentare nuove forme espressive, nuove forme stilistiche e l’utilizzo di tecniche di produzione innovative. Queste espressioni, oltre a rappresentare un formidabile elemento di attrazione per i flussi turistici, ha consentito di ispirare gli operatori produttivi verso forme più vicine al gusto ed alle esigenze del mercato.

 


Scopri i nostri servizi

Intesa s.c.s. ONLUS offre sia una grande quantità dei servizi che la loro qualità.
scopri di più ...

Vedi i nostri lavori

Una scheda descrittiva dei lavori svolti o attualmente in corso.
scopri di più...